come abbassare il cortisolo nelle donne

Come abbassare il cortisolo con la dieta

Come abbassare il cortisolo con la dieta: mantenere su livelli adeguati la produzione di questa sostanza è essenziale per evitare di prendere ulteriore peso.

Ce la stai mettendo tutta per dimagrire, un impegno e una dedizione totale degne di nota, ma allo stesso tempo fai una fatica enorme, continuando inevitabilmente ad ingrassare. E quindi ti starai chiedendo il perché di tutto questo. Eviti addirittura di consumare cibi spazzatura, e per di più svolgi una costante attività fisica, ma il tutto si traduce in un nulla di fatto. Come mai?

Prima di scoraggiarti è importante sapere che a farci ingrassare non è solamente un’alimentazione sbagliata oppure l’eccessiva sedentarietà.  Sebbene queste due siano le motivazioni principali che ci portano a prendere peso vi è un altro aspetto che tuttavia viene analizzato poco e nulla, senza la dovuta attenzione quando si parla di dimagrimento e della difficoltà nel raggiungere i risultati. Stiamo parlando della produzione ormonale, ossia quel fenomeno che regola le nostre funzioni metaboliche. E una minore o maggiore produzione di queste sostanze va a condizionare notevolmente il nostro oscillare tra il peso forma e l’essere in sovrappeso. Il cortisolo è senza alcun dubbio uno di questi.

Cos’è il cortisolo

Il cortisolo è una sostanza chimica originata da specifiche ghiandole posizionate sopra i reni, prodotta dall’organismo per animare le cellule, la fasce muscolari e organi come fegato e reni, in modo tale da facilitare la produzione di energia. La sua produzione si attiva in prevalenza quando l’umore è basso, cioè quando il corpo crede che vi sia un pericolo o una minaccia imminente. Quindi in condizioni di stress, elevata tensione o stanchezza fisica e psicologica, momenti nei quali ci sentiamo particolarmente giù e sottotono.

cortisolo alto cause
come abbassare il cortisolo con la dieta

 

Il compito principale di questa sostanza è far abbassare appunto lo stress tramite un innalzamento del livello di zuccheri nel sangue, portando come conseguenza principale un accumulo di fonte lipidica sulla zona addominale e sui fianchi, limitando quindi il consumo del grasso che abbiamo in corpo. Ma se vogliamo abbassarne la produzione possiamo servirci della dieta ipocalorica come metodo principale, una soluzione finalizzata all’abbassamento del livello di cortisolo nel sangue.

Come abbassare il cortisolo per dimagrire

I sistemi più adoperati per agevolare l’abbassamento del cortisolo sono quelli basati sulla riduzione calorica o sul consumo di alimenti ricchi di grassi insaturi e proteine, limitando in maniera considerevole l’assunzione di carboidrati e in modo ancora più drastico di zuccheri. Bere almeno due litri di acqua al giorno e consumare frutta e verdura aiuta, in modo tale da integrare i nutrienti essenziali per il nostro organismo. Ma allo stesso tempo bisogna prediligere alcune sostanze che rivestono un ruolo  di ampio rilievo in merito a come abbassare il cortisolo:

  • Acidi grassi omega-3, presenti soprattutto nella soia o nel pesce. Oltretutto sono utili anche per la salute cardiovascolare e il mantenimento della glicemia nel sangue;
  • Proteine: una buona percentuale di proteine concorre al mantenimento delle difese immunitarie;
  • Vitamine D e B12: riducono il rischio di problemi mentali, come la depressione, strettamente connesso alla riduzione del cortisolo;
  • Verdure: considerate una buona fonte di acqua e di vitamine A, C, B6, B1, e aumentano la sensibilità all’insulina. Inoltre contribuiscono al mantenimento della glicemia nel sangue;
  • Alimenti a basso indice glicemico, prediligendo quindi le farine integrali e non quelle raffinate;
  • Cibi sugar free o per lo meno a ridotto contenuto di glucosio e fruttosio.

come abbassare il cortisolo

La soluzione efficace per te: la dieta ketogenica

Se sei alla ricerca di una dieta valida e soprattutto efficace riguardo a come abbassare il cortisolo alto la ketogenica può essere la soluzione perfetta. Questo approccio nutrizionale prevede l’uso di cibi a basso indice glicemico e una riduzione considerevole delle calorie, permettendo così un facile allontanamento dai problemi legati all’aumento del peso. Si tratta di un modello particolarmente indicato per chi presenta notevoli difficoltà nel mantenere i propri standard fisici o non riesce ad interrompere il processo di “ingrassamento”, con un consumo ridotto di carboidrati e un maggior apporto proteico. Mangiare troppi carboidrati aumenta difatti il livello di glucosio nel sangue, arrivando a causare un innalzamento della produzione di cortisolo. Questo può avere diverse conseguenze negative, tra cui un incremento dei chili in eccesso e l’insorgenza di malattie cardiovascolari. Di conseguenza ridurre i livelli di glucosio nel sangue permettendo così un aumento della sensibilità all’insulina.

In questo modo viene agevolata la perdita di peso, resa ancor più rapida rispetto agli altri regimi nutrizionali. I nostri clienti infatti sono arrivati a perdere fino a 10 kg in soli 30 giorni, risultati eccezionali basati oltretutto su dati reali e in perfetta simbiosi con le direttive della medicina odierna. Merito soprattutto di programmi all’avanguardia associati ad un percorso di dimagrimento al seguito di nutrizionisti e figure specializzate nel supporto psicologico fondamentale in una dieta che mira ad un dimagrimento veloce.

 

 

 

 

PER SAPERNE DI PIU SUL METODO INFORMA

PER SAPERNE DI PIU
SUL METODO INFORMA

POSTS CORRELATI